web tracker

Oggi è il: 22/10/2019

PROPEDEUTICA MUSICALE

luglio 23, 2012 by  
Filed under Corsi, Musica, Scuola

Il corso di propedeutica musicale è l’insegnamento della musica attraverso il gioco e si rivolge ai bambini dai 3 ai 9 anni.
Gli elementi della musica che, attraverso semplici esercizi, verranno affrontati e sviluppati sono, sebbene ad un livello più elementare, gli stessi elementi degli studi musicali professionali ossia il ritmo, la melodia, l’armonia e la manualità strumentale.

A supporto del corso, i bambini avranno a loro disposizione lo strumentario Orff che comprende strumenti di tutte le famiglie (metallofoni, percussioni, corde,ecc…) affinché possano orientarsi verso il mezzo d’espressione musicale più consono al loro carattere.

La propedeutica musicale è un valido aiuto per:

  • La crescita caratteriale dell’individuo.
  • La percezione di se stessi.
  • La percezione di se stessi in rapporto agli altri individui.
  • Il concetto di pluralità con basi del concetto di società.
  • L’utilizzo sinestetico della propria persona.

Volare: Concerto a Domenico Modugno

ottobre 4, 2011 by  
Filed under News


dal 6 al 9 ottobre

Gennaro Cannavacciuolo
in

VOLARE

Concerto a

Domenico Modugno

regia di Marco Mete

musiche eseguite dal vivo da: Claudia Della Gatta – Violoncello
Marco Bucci – Pianoforte
Andrea Tardioli – Clarinetto E Sax Contralto.

Un omaggio al grande Domenico Modugno è questo recital interpretato da Gennaro Cannavacciuolo, per la regia di Marco Mete che il teatro Golden ospita dal 6  al 9 ottobre 2011.

Un ricordo dell’amatissimo interprete e protagonista della scena italiana  dagli anni ’50.

Protagonista di film, spettacoli teatrali e di alcune tra le indimenticabili canzoni che hanno segnato  e rappresentano la canzone italiana nel mondo.

Un tuffo emozionante nella storia di un personaggio simbolo della grande canzone italiana. Il recital di Gennaro Cannavacciuolo, premio ETI 2009 Olimpici del Teatro come attore non protagonista, propone in una reinterpretazione personale le varie strade musicali percorse da Modugno. Nella prima parte, via con le canzoni dialettali e macchiettistiche, da “O CAFFE’” a “LA DONNA RICCIA”, da “LA CICORIA” e “U PISCI SPADA”, alla più famosa “IO MAMMETA E TU”; fino ai monologhi teatrali e al suggestivo dialogo tra madre e figlio tratto dalla commedia musicale “TOMMASO D’AMALFI” di Eduardo de Filippo, eseguito con l’apporto della voce registrata di Pupella Maggio che volle dare il suo contributo proprio a questo spettacolo.

Nella seconda parte da atmosfera brechtiana, largo alle canzoni d’amore più famose lanciate da Modugno come “VECCHIO FRAC”, “TU SI NA COSA GRANDE”, “RESTA CU MME” e così via sino all’ormai inno nazionale “NEL BLU DIPINTO DI BLU”, cantato e danzato a mo’ di Tip Tap alla maniera di Fred Astaire.

Uno spettacolo coinvolgente ed interattivo, applaudito dalla critica più esigente, che propone un alternarsi sottile di momenti comici e di alcuni più melanconici, di aspetti gioiosi e di suggestive evocazioni poetiche.

Scuola di Danza, Scuola di Musica, Scuola di Recitazione

giugno 10, 2011 by  
Filed under Scuola, Senza categoria

Teatro Golden Academy è

Scuola di Danza, Scuola di Musica, Scuola di Recitazione

Volare: Concerto a Domenico Modugno

ottobre 6, 2011 by  
Filed under Concerti, Musica, Stagione 2011-2012

dal 6 al 9 ottobre

Gennaro Cannavacciuolo
in

VOLARE

Concerto a
Domenico Modugno

regia di Marco Mete

musiche eseguite dal vivo da: Claudia Della Gatta – Violoncello
Marco Bucci – Pianoforte
Andrea Tardioli – Clarinetto E Sax Contralto.

Un omaggio al grande Domenico Modugno è questo recital interpretato da Gennaro Cannavacciuolo, per la regia di Marco Mete che il teatro Golden ospita dal 6 al 9 ottobre 2011.

Un ricordo dell’amatissimo interprete e protagonista della scena italiana  dagli anni ’50.

Protagonista di film, spettacoli teatrali e di alcune tra le indimenticabili canzoni che hanno segnato  e rappresentano la canzone italiana nel mondo.

Un tuffo emozionante nella storia di un personaggio simbolo della grande canzone italiana. Il recital di Gennaro Cannavacciuolo, premio ETI 2009 Olimpici del Teatro come attore non protagonista, propone in una reinterpretazione personale le varie strade musicali percorse da Modugno. Nella prima parte, via con le canzoni dialettali e macchiettistiche, da “O CAFFE’” a “LA DONNA RICCIA”, da “LA CICORIA” e “U PISCI SPADA”, alla più famosa “IO MAMMETA E TU”; fino ai monologhi teatrali e al suggestivo dialogo tra madre e figlio tratto dalla commedia musicale “TOMMASO D’AMALFI” di Eduardo de Filippo, eseguito con l’apporto della voce registrata di Pupella Maggio che volle dare il suo contributo proprio a questo spettacolo.

Nella seconda parte da atmosfera brechtiana, largo alle canzoni d’amore più famose lanciate da Modugno come “VECCHIO FRAC”, “TU SI NA COSA GRANDE”, “RESTA CU MME” e così via sino all’ormai inno nazionale “NEL BLU DIPINTO DI BLU”, cantato e danzato a mo’ di Tip Tap alla maniera di Fred Astaire.

Uno spettacolo coinvolgente ed interattivo, applaudito dalla critica più esigente, che propone un alternarsi sottile di momenti comici e di alcuni più melanconici, di aspetti gioiosi e di suggestive evocazioni poetiche.

Saggi di fine anno 2011

maggio 5, 2011 by  
Filed under Eventi, Scuola news

SAB 4 GIU
ORE 11,00
TEATRIFICIO DOM 26 GIU
ORE 16,00
MUSICA
SAB 18 GIU
ORE 21,00
RECITAZIONE PROFESSIONALE GIO 30 GIU
ORE 21,00
RECITAZIONE AMATORIALE
SAB 25 GIU
ORE 16,00
ORE 18,00
DANZA

CORSI di MUSICA STRUMENTALE e VOCALE

dicembre 30, 2010 by  
Filed under Senza categoria

individuali e collettivi, adulti e bambini
MUSICOTERAPIA

Stage di Chitarra con Gigi Cifarelli

ottobre 8, 2010 by  
Filed under Scuola, Stage

15  NOVEMBRE  2010

Il 15 novembre si terrà presso la GoldenStar Academy ed il Teatro Golden il primo stage della stagione 2010-2011. Uno stage dedicato alla musica tenuto da uno dei più importanti artisti del panorama musicale internazionale, Gigi Cifarelli.
Jazzista di fama internazionale Gigi Cifarelli ha collaborato nel corso della sua lunga carriera con artisti come Renato Zero, Tullio De Piscopo, Carlo Marrale ( Mattia Bazar) e  soprattutto con Mina e Massimiliano Pani. Ma è conosciuto dal pubblico anche per aver accompagnato tra gli altri  Joe Cocker, Paul Young e Sam Moore.
Noto agli appassionati per i suoi dischi, le collaborazioni e le jam-session con grandi jazzisti come Clirk Corea, Sam Rivers, Jack De Johnette e Mark Murphy.

Lo stage, che  si terrà Lunedì 15novembre dalle ore 15.30 alle 18.00, è rivolto a tutti coloro che amano questo strumento allievi, professionisti, cantanti e amanti della musica.

Dopo lo stage, alle ore 21.00, Gigi Cifarelli, chitarra e voce,  terrà il concerto accompagnato  da Saverio Gerardi alla batteria, Flavio Scopaz al basso, Niccolò Cattaneo organo hammond

The Italian Dire Straits

dicembre 21, 2010 by  
Filed under Concerti, Musica

16 Marzo 2011

The Best European Tribute Band

THE ITALIAN DIRE STRAITS

Saranno sul palco del teatro Golden il 16 marzo alle ore 21.00 “The Italian Dire Straits”. Con la forza di una musica incredibile, si sesibiscono per la prima  volta a Roma.

Nati a Milano nel dicembre del 2008, gli “Italian Dire Straits” sono oggi considerati la miglior tribute band europea del celebre gruppo inglese grazie a sonorità molto vicine a quelle originali di Mark Knopfler, con un pizzico di interpretazione originale.

Dopo un tour di grande successo che ha registrato il tutto esaurito in numerose location open air, oltre che in locali di fama internazionale come il Blue Note di Milano e il famoso Spirit of 66 in Belgio (dove si sono esibiti artisti come Steve Hackett, Paul Rodgers, Simon Phillips, Pat Travers, Robben Ford, Wishbone Ash, Billy Cobham, Allan Holdsworth e Steve Lukather), gli iTALIAN dIRE sTRAITS arrivano per la prima volta in concerto a Roma mercoledì 16 marzo presso il Teatro Golden.

La scaletta del concerto che durerà oltre due ore prevede tutte le hit e spazia attraverso tutta la discografia dei Dire Straits, alternando i grandi classici quali “Sultans of Swing”, “Tunnel of Love”, “Telegraph Road”, “Romeo and Juliet”, “Brothers in Arms”, “Money for Nothing” a pezzi più particolari come “News” e “Private Investigations”.

La formazione è a sei elementi e vede Alfredo Delmonaco alla chitarra solista, Massimiliano Lisa alla voce e chitarra ritmica, Marco Casaletta al Basso, Giovanni Crocé alle tastiere, Alberto Vai alla batteria e Gianni Penzo al sax.

Testamento di Faber

giugno 3, 2010 by  
Filed under Concerti, Musica, Stagione 2010-2011, Teatro

Tributo a Fabrizio De Andrè

E’ il tributo con cui, questa numerosa band, vuole rendere omaggio al grande cantautore. Un complesso formato da dieci professionisti della musica italiana, che ripropone fedelmente la sua musica e le sue parole, le sue melodie ed i suoi arrangiamenti.

La musica e le sue canzoni sono riproposte nella loro versione originale proprio perché la musica di Fabrizio De André, era e rimane perfetta, unica nella sua originalità.

GIORGIO PEDE voce
PINO VECCHIONI batteria
SIMONE “federicuccio” TALONE percussioni e cori
ALDO PERRIS basso
CARLO TRENTA tastiere e cori
GIAN PIERO GOTTI chitarra classica – acustica – elettrica – mandolino – cori
CRISTINA PICCA violino – cori
GIANLUCA SIMONELLI chitarra classica – acustica – bouzouki – mandolino – fisarmonica
CRISTINA GRECO voce – cori
DAVIDE GROTTELLI fiati
Con la collaborazione di:
CRISTIANA CACCAVALLE violino
TONINO CIOTTI basso
CARLO MICHELI fiati
FLAVIO IANIRO fiati
LUCA PESTARINI fonico

Saggi di Fine Anno

maggio 29, 2010 by  
Filed under News, Scuola

VENERDI’ 11 GIUGNO ORE 21.00

Saggio per tutti gli allievi dei corsi di Recitazione e Musical

SABATO 19 GIUGNO  ORE 16.00 e ORE  18.00

Saggio dei corsi  di Danza Classica,  Moderna, Jazz, Breakdance, Hip-Hop e Tip Tap

DOMENICA 20 GIUGNO ORE 17.00

Saggio dei corsi di Musica

SABATO 26 GIUGNO ORE 21.00

Saggio del corso di Recitazione Professionale

Roberto Giglio in concerto

febbraio 18, 2010 by  
Filed under News, Stagioni-precedenti

Il Teatro Golden da il via al  nuovo  progetto “A tu per tu con...”, una serie di appuntamenti mirati a creare un piacevole incontro tra il pubblico e gli artisti che di volta in volta si esibiranno ciascuno nel proprio genere spaziando tra musica, teatro, danza,  poesia ed altri generi di spettacolo. Si inizia con la musica: è sempre più difficile, oramai, trovare, nei circuiti e canali tradizionali,  spazi  per i nuovi talenti o musicisti già affermati che hanno così sempre più scarse possibilità di far conoscere le proprie opere. Il teatro Golden apre il suo spazo per la  realizzazione di questo coinvolgente progetto con  una serie di  concerti.

 

 

Gigliorid124 e 25 FEBBRAIO

ROBERTO GIGLIO in CONCERTO

LA QUINTA STAGIONE

Canzoni di Roberto Giglio

Roberto Giglio voce,

Alessandro Gwis piano, Dario Rosciglione contrabbasso,

Cristiano Micalizzi batteria

con la partecipazione di Carlotta Proietti

narratrice Laura Ruocco danzatori Tina Di Guida e Santo Giuliano

regia e coreografia di Manolo Casalino

Il 24 e 25  febbraio alle ore 21,00 sarà, sul palco del teatro Golden,  Roberto Giglio con il concerto che prende nome dal suo ultimo album “La quinta Stagione”, accompagnato in alcuni brani dalla voce affascinante di Carlotta Proietti, dai ballerini Tina di Guida e Santo Giuliano, mentre la narratrice è Laura Ruocco. La regia e le coreografie sono di Manolo Casalino.

Cantautore romano, Roberto Giglio fa parte della cerchia ristretta dei cantautori puri, che curano fino all’estremo la composizione di un brano, tanto nell’aspetto musicale quanto in quello letterario.  Un artista capace di scrivere e  cantare i propri brani, curandone i dettagli come veri e propri pezzi d’artigianato.

La sua musicalità, le sue canzoni e la sua tessitura compositiva hanno destato l’interesse di musicisti jazz e pop tra i più prestigiosi d’Italia. Il percorso artistico  di Roberto Giglio approda nel 2007  con la pubblicazione di un disco, La quinta stagione accolto entusiasticamente dalla critica, tra cui quella di Marco Molendini, firma autorevole del Messaggero e quella della prestigiosa rivista “Musica Jazz”, che lo hanno definito come “un disco sorprendente”, “una perla rara nella discografia italiana”.

Gigliorid3Nato come progetto discografico di canzoni d’autore, tutte scritte e interpretate da Roberto Giglio, “La quinta stagione” è un disco nobile, che si avvale della collaborazione di veri e propri outsider del jazz e del pop, tra cui citiamo Enrico Pieranunzi, Fabrizio Bosso, Enzo Pietropaoli e Saturnino. La naturale conseguenza di questo lavoro discografico è il concerto.

La trasposizione live è la dimensione più naturale per questi brani, intimi ed universali nello stesso tempo. La conferma di quanto queste canzoni riescano ad emozionare trasversalmente ogni genere di pubblico è arrivata  con il successo ottenuto con la partecipazione  dal Festival Jazz di Barcellona, dove Roberto Giglio è stato invitato con il suo progetto “La quinta stagione” conquistando e commuovendo il pubblico presente.

L’eccezionale riscontro di pubblico e di consensi, ha suggerito l’idea di far diventare questa formazione una realtà più stabile. La magia e la versatilità dei musicisti che accompagnano Roberto Giglio sul palco  legano alla perfezione con la sua voce, dando nuova linfa al tessuto compositivo e letterario delle canzoni, in una dimensione magica, raffinata ed esclusiva.

Alla scaletta di partenza si stanno aggiungendo nuovi brani, destinati ad essere parte del prossimo lavoro discografico, in uscita nel 2010, con distribuzione Emi. La formazione al completo è formata da Roberto Giglio alla voce, Alessandro Gwis al piano, Dario Rosciglione al contrabbasso e Cristiano Micalizzi alla batteria.

Maria Laura Baccarini in Concerto

febbraio 16, 2010 by  
Filed under Stagioni-precedenti

Il Teatro Golden da il via al nuovo progetto “A tu per tu con...”, una serie di appuntamenti mirati a creare un piacevole incontro tra il pubblico e gli artisti che di volta in volta si esibiranno ciascuno nel proprio genere spaziando tra musica, teatro, danza, poesia ed altri generi di spettacolo.

Si inizia con la musica: è sempre più difficile, oramai, trovare, nei circuiti e canali tradizionali, spazi per i nuovi talenti o musicisti già affermati che hanno così sempre più scarse possibilità di far conoscere le proprie opere.

Il teatro Golden apre il suo spazo per la realizzazione di questo coinvolgente progetto con una serie di concerti.

 

10, 11 e 12 FEBBRAIO

 

SOMEWHERE

 

Maria Laura Baccarini

&

Riccardo Biseo

in concerto

 

Bernstein – Porter – Gershwin – Sondheim – Rodgers & Hart Coleman – Bacharach – Kander & Ebb

clip_image002Il 10, l’11 ed il 12 febbraio alle ore 21,00 si terrà, presso il teatro GoldenSomewhereMaria Laura Baccarini ed il maestro Riccardo Biseo in concerto.

Lei star del musical, eclettica e talentuosa, intensa quanto ironica. Lui straordinario e raffinato interprete del panorama jazzistico italiano.
Felice incontro di due mondi … un’ intesa perfetta che viaggia su un percorso estemporaneo di atmosfere che cambiano all’improvviso, senza premeditazione, senza imposizione alcuna…trasportate solo dal piacere e dall’emozione…
Un repertorio che permette a entrambi di esprimersi al meglio di se… delicato e perfetto intreccio fra Cole Porter e Bernstein, Gershwin e Bacharach, Sondheim, Kander & Ebb , Cy Coleman e altri ancora.

 

 

SOMEWHERE

Si parla tanto di arte “popolare” e si discute affannosamente di cosa ( che genere, quali opere, quanti brani ) sia popolare o no. Ma tutto lo è in musica. Non esiste la musica “difficile”, ci sono soltanto gli ascoltatori pigri o, peggio, distratti. clip_image006Non dimentichiamo mai, prego, che le note sublimi della Regina della Notte ( Mozart: Flauto Magico ) vennero inaugurate, cantate per la prima volta, davanti a un pubblico più che popolare e sgranocchiante all’intorno di una specie di capannone. Sia vietata, prego, la distinzione fra musica “difficile” e musica “facile”, per quello che può significare. “ Se la musica è il cibo dell’ amore, suonate …” dice, nella sua prima battuta, il Duca Orsino in “ La Dodicesima Notte” e, chissà come, viene voglia di trasferirsi armi e bagagli su un’altra opera di Shakespeare messa in musica dal quel genio (ma sarà mai abbastanza riconosciuto?) che fu Cole Porter. Basterebbe una sua canzone ( So in Love per esempio ) a dichiararne il genio. Ma ecco un punto fondamentale su questo genere musicale ( il Musical e le canzoni che ne provengono ): negli ultimi anni del secolo XIX° e almeno per i primi 40-50 anni del secolo scorso, il Musical è stato un genere di tale diffusione negli Stati Uniti, e quasi altrettanto nei paesi anglofoni, da dichiararlo il più popolare. Più del Jazz? Anche più del Jazz. Noi sappiamo che il Musical nasce casualmente, figlio di molti padri fra cui il burlesque, il balletto, il circo e da una madre generosa nei suoi accoppiamenti: l’ Operetta. Ma sopra tutto, nasce come genere ( anche se in lingua inglese ) che la semplicità della storia il continuo avvento di canzoni e numeri in danza rendevano comprensibile al pubblico di qualunque lingua. Tedeschi, svedesi, italiani, russi ( che erano le maggiori etnie presenti a New York e negli USA ) insieme a tutte le etnie minoritarie e non anglofone, formarono un unico pubblico appassionato e fedele. E le canzoni, direte voi? Le canzoni provenivano quasi tutte, se non tutte, clip_image004dai Musical, o finivano per confluirvi. Ma le canzoni venivano diffuse anche in altri modi. Il Burlesque e la Rivista continuavano ad esistere e si nutrivano di canzoni in quantità quasi impensabile. E, negli uffici degli editori musicali, siti, per la cronaca , a Tin Pan Alley, in piena Broadway, si affollavano i compratori, convinti, e chissà magari sarà stato vero, di ottenere un’esclusiva. Un aneddoto risaputo ci racconta che George Gershwin faceva il tapeur de piano per fare ascoltare le canzoni della casa. E, ovvio, ci piace immaginare che i primi ad aver sentito le sue, le abbiano comprate a qualsiasi prezzo. Ma non fu così. In realtà tutti i Grandi ( ma si, scriviamolo con la maiuscola ) fecero una certa fatica ad affermarsi e sopra tutto ad ottenere un successo finanziario. Fa eccezione Cole Porter che era ricco di famiglia, come si dice. Queste canzoni, inutile citarle, le ascolterete, hanno attraversato gli anni e i decenni e gli anglofoni le chiamano “evergreen” ( sempre verdi ) molto a ragione. Qualche riga per ricordare Irving Berlin, George Gershwin, Jerome Kern, Richard Rodgers, Kurt Weill ( ma ce ne sono tanti altri ) tutti affiancati da poeti? parolieri? autori? (scegliete pure voi la parola ) di altissimo livello come Ira Gershwin, Oscar Hammerstein, P.G. Wodehouse, Lorenz Hart, Maxwell Anderson. Fa ancora eccezione Cole Porter che i testi ( e che testi! ) se li scriveva da solo. La seconda metà del secolo scorso annovera comunque mostri di bravura come Leonard Bernstein, Stephen Sondheim, Lerner & Loewe, Kander & Ebb. Per finire, un’interprete d’eccezione, Maria Laura Baccarini. Su di lei inutile diffondersi, avremo la fortuna di ascoltarla, e nessuna frase del più appassionato ammiratore le renderà giustizia : Maria Laura ci darà sempre qualcosa in più di quanto ci aspettiamo da lei.

Alvise Sapori

 

Orario spettacoli : tutti i giorni alle ore 21.00

Prezzi biglietti: interi € 15,00 – ridotti € 10,00

Roberto Giglio in Concerto

gennaio 25, 2010 by  
Filed under Stagioni-precedenti, Teatro

Il Teatro Golden da il via al nuovo  progetto “A tu per tu con...”, una serie di appuntamenti mirati a creare un piacevole incontro tra il pubblico e gli artisti che di volta in volta si esibiranno ciascuno nel proprio genere spaziando tra musica, teatro, danza, poesia ed altri generi di spettacolo.

Si inizia con la musica: è sempre più difficile, oramai, trovare, nei circuiti e canali tradizionali,  spazi per i nuovi talenti o musicisti già affermati che hanno così sempre più scarse possibilità di far conoscere le proprie opere.

Il teatro Golden apre il suo spazio per la  realizzazione di questo coinvolgente progetto con  una serie di concerti.

30, 31 GENNAIO

ROBERTO GIGLIO in CONCERTO

LA QUINTA STAGIONE

Roberto Giglio voce,

Alessandro Gwis piano, Dario Rosciglione contrabbasso,

Amedeo Ariano batteria, Paolo Recchia sax

con la partecipazione di Carlotta Proietti

Il 30, 31 gennaio  alle ore 21,00 sarà, sul palco del teatro Golden, Roberto Giglio con il concerto che prende nome dal suo ultimo album “La quinta Stagione”.

Cantautore romano, Roberto Giglio fa parte della cerchia ristretta dei cantautori puri, che curano fino all’estremo la composizione di un brano, tanto nell’aspetto musicale quanto in quello letterario. Un artista capace di scrivere e  cantare i propri brani, curandone i dettagli come veri e propri pezzi d’artigianato. La sua musicalità, le sue canzoni e la sua tessitura compositiva hanno destato l’interesse di musicisti jazz e pop tra i più prestigiosi d’Italia.

Il percorso artistico  di Roberto Giglio approda nel 2007 con la pubblicazione di un disco, La quinta stagione accolto entusiasticamente dalla critica, tra cui quella di Marco Molendini, firma autorevole del Messaggero e quella della prestigiosa rivista “Musica Jazz”, che lo hanno definito come “un disco sorprendente”, “una perla rara nella discografia italiana”.

Nato come progetto discografico di canzoni d’autore, tutte scritte e interpretate da Roberto Giglio, “La quinta stagione” è un disco nobile, che si avvale della collaborazione di veri e propri outsider del jazz e del pop, tra cui citiamo Enrico Pieranunzi, Fabrizio Bosso, Enzo Pietropaoli e Saturnino.

La naturale conseguenza di questo lavoro discografico è il concerto. La trasposizione live è la dimensione più naturale per questi brani, intimi ed universali nello stesso tempo.

La conferma di quanto queste canzoni riescano ad emozionare trasversalmente ogni genere di pubblico è  arrivata con il successo ottenuto con la partecipazione  dal Festival Jazz di Barcellona, dove Roberto Giglio è stato invitato con il suo progetto “La quinta stagione” conquistando e commuovendo il pubblico presente.

L’eccezionale riscontro di pubblico e di consensi, ha suggerito l’idea di far diventare questa formazione una realtà più stabile.

La magia e la versatilità dei musicisti che accompagnano Roberto Giglio sul palco legano alla perfezione con la sua voce, dando nuova linfa al tessuto compositivo e letterario delle canzoni, in una dimensione magica, raffinata ed esclusiva.

Alla scaletta di partenza si stanno aggiungendo nuovi brani, destinati ad essere parte del prossimo lavoro discografico, in uscita nel 2010, con distribuzione Emi. La formazione al completo è formata da Roberto Giglio alla voce, Alessandro Gwis al piano, Dario Rosciglione al contrabbasso e Amedeo Ariano alla batteria, con l’aggiunta del sassofonista Paolo Recchia in caso di quintetto.

Orario spettacoli : tutti i giorni alle ore 21.00

Prezzi biglietti: interi € 15,00 – ridotti € 10,00

TEATRO GOLDEN

Via Taranto 36-Roma

Tel. 06 704.93.826

www.teatrogolden.it info@teatrogolden.it