web tracker

Oggi è il: 18/11/2018

MIGRANTES


Spettacolo destinato alle SCUOLE SECONDARIE di I e II grado

 La Scena Corsara

presenta 

MIGRANTES

Esuli del Vecchio e Nuovo Mondo

(liberamente ispirato a “FURORE di John Steinbeck e alla contrastante cronaca dei nostri giorni)

Adattamento e regia di Paola Scotto di Tella

Da un’idea di Roberta Guerrera e Paola Scotto di Tella

Musiche originali dal vivo di Bernardo Nardini

Dal 15 febbraio al 15 aprile 2019

 Ore 10.30 Ingresso: 11 euro 

Info e prenotazioni: Paola Scotto di Tella 06/51957440 o 3355389554 – lascenacorsara@gmail.com

 

NOTE DI REGIA

Ho cominciato ad affrontare il tema dello Straniero a teatro circa dieci anni fa: con “Straniero, un viaggio dal mito alla cronaca”, affiancavo storie di emigrazione tratte dalla cronaca a stralci di testi classici.

Da tempo pensavo ad una possibile evoluzione…. E a questo punto ho ritrovato su uno scaffale “FURORE” di John Steinbeck, Premio Pulitzer 1940: letto sui banchi del Liceo, riletto nel 2013, quando per la prima volta viene pubblicato in versione integrale. Sì, perché al suo esordio questo romanzo scatena un terremoto censorio di proporzioni mondiali. Ogni Nazione vi vede qualcosa di suo, da nascondere o esaltare. Negli USA viene censurato come “comunista”, in Italia passa solo con opportuni tagli attraverso le maglie della censura fascista.

“FURORE” scaturisce da un’inchiesta svolta tra gli agricoltori del Midwest durante la Grande Depressione. (S. Francisco News, 1936). E’ la storia dei Joad, agricoltori dell’Oklahoma, terra devastata dal Dust Bowl (tempesta di sabbia). I campi non rendono più, quindi i grandi proprietari terrieri costringono migliaia di contadini ad emigrare. Andranno verso la California, in cerca di una vita migliore.

IL miraggio californiano è però un imbroglio ideato dagli sfruttatori di manodopera a basso costo… e gli Americani dell’Ovest hanno paura degli esuli, li chiamano accattoni. Sono trecentomila, hanno perso tutto, sono affamati. Si scatena la Paura del Diverso, colui che invade la nostra Terra e ci toglie il Lavoro. Ma la famiglia Joad, è un nucleo forte e generoso, in grado di includere altri disperati, di dare e ricevere: questo sarà lo spiraglio di luce finale…

“FURORE”, oltre ad essere uno dei pilastri della letteratura anglofona, è la sintesi letteraria di tutti i più recenti flussi migratori, delle barriere austriache o ungheresi, degli sfruttatori di manodopera clandestina.

La storia di una famiglia in fuga scorre parallelamente ai fatti di cronaca; in scena 3 attori e un musicista, (che è in realtà un personaggio vero e proprio), mentre sullo schermo scorrono le immagini di attualità scelte e montate da Roberta Guerrera, che ha ideato con me lo spettacolo.

 “MIGRANTES” è stato costruito così. Senza buonismo e senza giudizio. Perché è così che si raccontano e si ascoltano le Storie.

 Paola Scotto di Tella

 

NOTE ORGANIZZATIVE:

Il teatro Golden si trova in zona S. Giovanni,  Metro C (fermata S. Giovanni o Lodi) o la Metro A (fermata San Giovanni o Re di Roma), Bus 81, 87, 671.

Per motivi organizzativi chiediamo alle Scuole interessate di prenotare gruppi di almeno 120-130 ragazzi: in questo modo è possibile scegliere una giornata tra quelle disponibili, che non sarà soggetta a spostamenti per motivi esterni.

Le Scuole interessate che non riescono a raggiungere questo numero possono essere inserite in giornate prenotate da altri: faremo comunque il possibile per soddisfare le esigenze di tutti gli insegnanti e facilitare loro l’organizzazione dell’iniziativa.

ottobre 18, 2018 by  
Questo articolo si trova su: Spettacoli per le scuole

Comments are closed.