web tracker

Oggi è il: 17/12/2018

Ritratti – “Inferno” di Dante Alighieri

Spettacolo destinato alle SCUOLE SUPERIORI

Giovanni Nardoni

in

Inferno

di Dante Alighieri

da novembre 2018 a marzo 2019 

 

“La più bella favola allegorica mai scritta”. Così Natalino Sapegno descrive “LA DIVINA COMMEDIA”, un’opera talmente ricca di contenuti storici, religiosi ed emotivi tali da aver ispirato tutte le forme d’arte.

“L’INFERNO” è la prima delle tre cantiche a cui ci si accosta sui banchi di scuola: ed è quello che si imprime maggiormente nella memoria, forse perché la passione di Paolo e Francesca, l’inquietudine di Ulisse e la crisi dello stesso Poeta generano una profonda empatia.

Nei canti dell’Inferno i versi agiscono su un doppio binario: da un lato danno voce alla Storia, denunciano il malcostume; dall’altro creano immagini quasi “cinematografiche”, suscitando forti emozioni già solo attraverso la musicalità del verso. Ma la parola di Dante è antica, complessa, e viene sacrificata da una lettura silenziosa.

In questa lezione-spettacolo, basata sulla lettura di sei canti (I, III, V, X, XXVI, XXXIII) Giovanni Nardoni, accompagnato dall’improvvisazione musicale del Maestro Bernardo Nardini, interpreta i versi danteschi, dando vita alla loro naturale musicalità.  

Nel suo excursus il regista parlerà anche dei diversi modi di leggere Dante (Carmelo Bene, Roberto Benigni…), che oltre a riflettere le diverse personalità degli interpreti, sono anche specchio di un determinato momento storico-sociale.

A questo punto, gli alunni che lo desiderino, potranno essi stessi sperimentare la lettura dei versi, provare ad ascoltarne la musicalità attraverso la propria voce con la guida e l’aiuto del regista.

Un modo diverso di analizzare Dante, dunque. Non solo dal punto di vista storico e letterario, ma anche e soprattutto dal punto di vista dell’attore che si fa garante dell’Io poetico, dandone una sua interpretazione senza mai diventare personaggio.

 Giovanni Nardoni

CANTI:

“Inferno” I, III, V, X, XXVI, XXXIII

 

TESTI CRITICI:

“Inferno” Fabbri Editori, critica e commento a cura di Emilio Alessandro Panaitescu; “Studi su Dante” di Erich Auerbach; “L’Inferno di Dante” di Vittorio Sermonti; “Commento alla Divina Commedia” di Natalino Sapegno; “L’orgia d’amore” di Gabriele Muresu

 

NOTE ORGANIZZATIVE

Lo spettacolo può essere rappresentato all’interno della scuola, purché l’istituto abbia uno spazio (Aula Magna o altro) capace di ospitare un minimo di 100 alunni. L’Aula Magna deve essere munita di un impianto di fonica e di amplificazione e, possibilmente, di un proiettore video.

Oppure, qualora l’istituto fosse sprovvisto di uno spazio, lo spettacolo potrà essere rappresentato al Teatro Golden (via Taranto 36 – Metro A San Giovanni), sempre in data da concordare.

 IL COSTO DELLO SPETTACOLO SARA’ DA DEFINIRE CON L’ISTITUTO IN FUNZIONE DEL NUMERO DEGLI STUDENTI PARTECIPANTI.

 

 

PER INFO E PRENOTAZIONI:

339.7744521 – ritrattidautore2014@gmail.com

 

ottobre 19, 2015 by  
Questo articolo si trova su: Spettacoli per le scuole

Comments are closed.